Prebiotici e Probiotici: la Creazione di un Sano Voi

No Comments

Uncategorized

Prebiotici e Probiotici: la Creazione di un Sano VoiProbabilmente avete sentito parlare di prebiotici e probiotici, ma sapete che cosa sono? Nutrizione ricerca ha individuato specifici componenti funzionali di alimenti che possono migliorare la salute, e di prebiotici e probiotici sono due di tali sostanze.

Anche se sono disponibili come integratori alimentari, non è necessario l’utilizzo di particolari pillole, pozioni, purifica, o altri intrugli per incorporare prebiotici e probiotici nella vostra dieta. Questi “nutrizione booster” sono gli ingredienti naturali nell’alimentazione quotidiana. Infatti, Kristi Re, MPH, RDN, LD, CNSC, portavoce per l’Accademia di Nutrizione e Dietetica, suggerisce di concentrarsi sulle fonti di cibo prima. “Sono più facilmente disponibili per l’assorbimento e la digestione”, dice.

Mentre continua la ricerca in questo settore della nutrizione — indagare come efficace e sicuro, queste sostanze sono e quanto abbiamo bisogno di ottenere benefici per la salute — ecco quello che sappiamo ora.

Quali Sono i Prebiotici e Cosa Fanno?

I prebiotici sono naturali, non digeribile componenti alimentari che sono legati per promuovere la crescita di batteri utili nel vostro intestino. Semplicemente detto, sono i batteri “buoni” promotori. Che è di destra, non tutti i batteri sono cattivi! Prebiotici possono migliorare la salute gastrointestinale e potenzialmente migliorare l’assorbimento del calcio.

Probiotici nella Vostra Dieta

Prebiotici includono frutto-oligosaccaridi, come l’inulina e galactooligosaccharides. Ma, piuttosto che concentrarsi su queste parole lunghe, sono più probiotici nella vostra dieta mangiando questi alimenti consigliati dal Re: banane, cipolle, aglio, porri, asparagi, carciofi, fagioli di soia e grano intero alimenti.

Che cosa Sono i Probiotici e Cosa Fanno?Che cosa Sono i Probiotici e Cosa Fanno?

I probiotici sono i batteri “buoni” — o vivere culture — proprio come quelli che si trovano naturalmente nel vostro intestino. Queste colture attive aiutare a cambiare o ripopolare i batteri intestinali per l’equilibrio della flora intestinale. Questo componente funzionale può aumentare l’immunità e la salute generale, in particolare GI salute. Per esempio, i probiotici sono stati utilizzati per la gestione della sindrome dell’intestino irritabile sintomi. Alcuni ceppi di queste colture vive può aiutare a prevenire specifici sintomi di allergia, ridurre i sintomi di intolleranza al lattosio e di più. Tuttavia, gli effetti possono variare da persona a persona.

Probiotici nella Vostra Dieta

Per ottenere più di probiotici, Re consiglia di godere di prodotti lattiero-caseari fermentati tra cui lo yogurt, il kefir prodotti e formaggi stagionati, che contengono colture vive (per esempio, bifidobatteri e lattobacilli). Inoltre, si suggerisce che alcuni non-latticini che hanno anche benefici culture, come kimchi, crauti, miso, tempeh e coltivate senza latticini, yogurt.

Ciò che Rende Prebiotici e Probiotici il “Dinamico Duo?”Ciò che Rende Prebiotici e Probiotici il "Dinamico Duo?"

In definitiva, probiotici, o batteri “buoni” i promotori e i probiotici, o batteri “buoni” lavorare insieme in sinergia. In altre parole, prebiotici sono la prima colazione, il pranzo e la cena per i probiotici, che ripristina e può migliorare GI salute. I prodotti che combinano queste, insieme, sono chiamati synbiotics. Il menu, che significa godere di banane in cima, yogurt e mescolare-friggere asparagi con il tempeh è un win-win.

La linea di fondo: come minimo, prebiotici e probiotici, sono le chiavi per una buona salute intestinale. “Penso che siamo in un momento emozionante nella ricerca”, dice King. “Stiamo scoprendo che la flora intestinale è responsabile solo di digestione.”

Incorporando la promozione della salute alimenti funzionali, come ad esempio gli alimenti contenenti prebiotici e probiotici, la dieta aiuti nella creazione di un sano voi.

Per consigli specifici su come ottenere prebiotici e probiotici per le proprie specifiche esigenze di salute, soprattutto se si hanno problemi gastrointestinali o un sistema immunitario indebolito, rivolgersi a un dietologo nutrizionista.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *